corso di formazione professionale Master di 3D Studio Max - Progettazione d'interni e design

Lingua: Italiano    |    Paese: Italia    |    GMT: +1.00 h Home    |    Mappa    |    JobFinder    |    Lavoro & Carriera    |    FAQ
 
Sei un Azienda e vuoi inserire il tuo corso di formazione?
Clicca Qui!

Questo corso è stato visualizzato 1377 volte

Salva questo corso
Corso Quadriennale di Stilista di moda Catania
Obiettivi Formativi Il corso quadriennale di Fashion Design forma una figura altamente...
Istituti Catania - Catania
Biennale di Stilista di Moda Catania
Nel campo della moda, il Fashion Design (dall’inglese, fashion "moda" e design...
Istituti Catania - Catania
Liferay 7 sviluppo base
Il corso si pone l’obiettivo di fornire ai partecipanti una panoramica generale di Liferay...
JDK srl - Roma
NodeJS
NodeJS Durata corso: 16 ore (2 giorni) Date: 13-14 Novembre 2017 Costo: 690€...
JDK srl - Roma
Angular 2
Angular 2 Durata corso: 24 ore (3 giorni) Date: 24-27-28 Novembre 2017 Costo: 990€...
JDK srl - Roma
 

Master di 3D Studio Max

Nome Azienda:   Accademia Anja
Data:   -
Ora:   10.00-13.00/16.00-19.00
Area Interesse:   Progettazione d'interni e design
Area Geografica:   Roma
Codice Corso:   3DStudio Max
Tipo Corso:   Aula
Obiettivi:   Esistono molte tipologie di corsi per l'apprendimento di applicativi 3D, ma tra tutti 3DS Max è il pacchetto 3D più conosciuto e più utilizzato al mondo per un semplice motivo: sono infinite le tipologie di applicazioni in cui la conoscenza approfondita di questo programma può rappresentare una diversa qualificazione professionale: si va dalla creazione di mondi virtuali nel web (vrml), all’interfacciamento e all’importazione nei moduli aggiuntivi di Macromedia Flash (Swift 3D), alla realizzazione delle sigle e presentazioni televisive che vediamo quotidianamente, realizzazione di effetti speciali per il cinema, e non da ultima, la progettazione del motore e della grafica di moltissimi dei più famosi videogiochi, a cui la Autodesk, casa produttrice di questo software, ha da sempre dato un rilievo particolare. Questo corso completo si rivolge, naturalmente, a tutti quegli utenti che vogliono raggiungere una buona conoscenza del programma e comprendendo tutte le funzioni di questo software così vasto, sfruttare al meglio le sue infinite potenzialità.
Prerequisiti:   Nessuno
Corsi Propedeutici:   Nessuno
Prezzo:   1.990,00
Città:   Roma
C.a.p.:   00146
Indirizzo:   Via Albert Einstein 13
Referente:   Staff Anja (infoanja.it)
Telefono:   065575690
Indirizzo Web:   www.anja.it
Argomenti:   OPERAZIONI INTRODUTTIVE IN 3DS MAX:
* Nozioni generali sulle finestre di visualizzazione.
* Viste ortogonali.
* Vista Prospettiva.
* Vista Cinepresa.
* Impostazione del layout delle finestre.
* Controllo delle prestazioni di visualizzazione.
* Tendina Nascondi.
* Tendina Congela.
* Zoom, panoramica e rotazione delle viste.
* Uso dei metodi di navigazione standard.
* Configurare le viste.
* Caricare interfacce utente personalizzate.
* Metodi di selezione.
* Selezione per area.
* Selezione diretta.
* Selezione da un elenco.
* Selezione multipla.
* Raggruppamento.
* Impostazione unità di misura.

OPERAZIONI DI TRASFORMAZIONE IN 3DS MAX:
* Comandi Trasformazione.
* Seleziona e sposta, Seleziona e ruota, Seleziona e scala uniforme, Seleziona e scala non uniforme e Seleziona e schiaccia.
* Vincoli Trasformazione.
* Strumenti Trasformazione.
* Copie, istanze e riferimenti degli oggetti.
* Rifletti gli oggetti selezionati.
* Serie.
* Strumento Spaziatura.
* Comandi di modifica.
* Comandi per la gestione dei gruppi.
* Interruttori Snap.
* Snap Percentuali.

CREAZIONE DI OGGETTI SEMPLICI (PRIMITIVE):
* Uso del pannello Crea.
* Creazione di un oggetto.
* Primitive standard.
* Primitive avanzate.

CREAZIONE DI OGGETTI COMPOSTI:
* Creazione di Oggetti composti.
* Dispersione.
* Connetti.
* Unione forme.
* Booleano.
* Loft.
* Deformazione adattamento.

CREAZIONE DI FORME:
* Le Spline.
* Creazione di Forme.
* Forme renderizzabili.
* Uso delle forme.
* Forme come oggetti piani.
* Forme estruse e tornite.
* Forme di lofting.
* Forme come percorsi di animazione.

OPERAZIONI DI MODIFICA E MODIFICATORI:
* Uso del pannello Modifica:
* Modificatori parametrici e dipendenti dalla topologia.
* Modificatore Piega.
* Modificatore Rastrema.
* Modificatore Torsione.
* Modificatore Disturbo.
* Modificatore Allunga.
* Modificatore Inclina.
* Modificatori di spazio oggetto.
* Uso dell'elenco modificatori.
* Modifiche apportate a livello sub-oggetto.
* Modificatori a livello Spline:
* Modificatore Modifica Spline.
* Modificatore Tornio.
* Modificatori a livello Poligonale:
* Modificatore Estrudi.
* Modificatore Profilo svasatura.
* Modificatore Ottimizza.
* Modificatore a livello di Mappatura UVW.
* Modificatori FFD (Free Form Deformation).

MODELLAZIONE DI SUPERFICI:
* Oggetto poligonale modificabile.
* Operazioni con i sub-oggetti poligono.
* Poligono modificabile (Oggetto).
* Poligono modificabile (Vertice).
* Poligono modificabile (Bordo).
* Poligono modificabile (Faccia/Poligono/Elemento).

PRINCIPI E METODI DI ANIMAZIONE:
* Uso del pulsante Animazione.
* Visualizzazione e copia delle chiavi di trasformazione.

OPERAZIONI CON I CONTROLLER:
* Assegnazione di controller nell'Editor tracce.
* Comandi pannello Movimento.
* Pannello Movimento.
* Traiettorie.
* Tendina Parametri PRS.
* Controller di animazione.
* Vincolo Percorso.

CREAZIONE E MODIFICA DELLE LUCI:
* Uso delle luci.
* Luce omnidirezionale.
* Riflettore Destinazione.
* Riflettore Libero.
* Direzionale Libera.
* Direzionale Destinazione.
* Proprietà della luce.
* Parametri generali di illuminazione.

CREAZIONE E MODIFICA DELLE CINEPRESE:
* Caratteristiche delle cineprese.
* Cinepresa Libera.
* Cinepresa Destinazione.
* Animazione delle cineprese.

CREAZIONE E MODIFICA DEI MATERIALI:
* Editor materiali.
* Sfoglia materiale/mappa.
* Slot campione e nome del materiale.
* Tipo materiale.
* Tipo ombreggiatura.
* Componenti del materiale.
* Luci e ombreggiature.
* Scelta dei colori per un effetto più realistico.
* Uso delle mappe per ottimizzare il materiale.
* Assegnazione di un materiale a un oggetto.
* Coordinate di mappatura.

CREAZIONE DI FILMATI:
* Rendering.
* Comandi e settaggi di rendering.
Formati di salvataggio dei file.
* Ambiente.
* Finestra di dialogo Ambiente.

OPERAZIONI CON I MODIFICATORI DI ANIMAZIONE:
* Modificatore di animazione Skin:
* Modificatore Skin.
* Finestra di dialogo Carica Involucri.
* Tecniche e Strategie di Skinning.
* Modificatore di animazione Morpher:
* Modificatore Morpher.
Sincronizzazione animazione facciale.
* Destinazioni di morphing di espressione.
* Procedure di morphing.

OPERAZIONI CON I MODIFICATORI UVW:
* Modificatori coordinate UV.
* Modificatore Svolgi UVW.
* Tendina Parametri selezione.
* Finestra di dialogo Modifica UVW.
* Barra degli strumenti della Finestra di dialogo Modifica UVW.

TECNICHE DI MODELLAZIONE AVANZATA:
* Superfici suddivisione:
* Modellazione in Low-Poly.
* Modificatore MeshSmooth.
* NURMS:(Non-Uniform Rational MeshSmooth).
* Modellazione con Modificatore Superficie.
* Modellazione con Modificatore Approssimazione scostamento.

STRUMENTI AUSILIARI STANDARD:
* Fittizio.
* Space warp.
* Vincola a Space Warp.
* Forze.
* Bomba particellare.
* Segui percorso.
* I generatori di campi di forza.
* Gravità.
* Space warp Deflettore.
* Space warp Deflettore universale.
* Space warp Deflettore sferico.
* Space warp FFD(parallelepipedo).
* Space warp FFD(cilindro).
* Space warp Onda.
* Space warp Ondulazione.
* Space warp Bomba.

CREAZIONE DI SISTEMI APRTICELLARI:
* Creazione di un emettitore di particelle.
* Uso delle collisioni interparticellari.
* Tendina Parametri di base.
* Tendina Generazione particelle.
* Tendina Tipo particella.
* Tendina Rotazione e collisione.
* Tendina Eredità movimento oggetto.
* Tendina Movimento bolla.
* Tendina Creazione particelle.
* Tendina Carica/Salva preimpostazioni.
* Sistema particellare Spruzzo.
* Sistema particellare Neve.
* Sistema particellare Super spruzzo.
* Sistema particellare Bufera.
* Sistema particellare Nube particellare.

STRUMENTI ANIMAZIONE REALISTICA E OSSATURE:
* Gerarchie e cinematica diretta:
* Comandi del pannello Gerarchia.
* Perno.
* Informazioni sulle gerarchie.
* Manipolazione delle gerarchie con la cinematica diretta.
* Strategia di collegamento.
* Collegamento e scollegamento degli oggetti.
* Visualizzazione della struttura gerarchica.
* Uso degli oggetti fittizi.
* Regolazione dei perni.
* Modifica dei collegamenti ereditari.
* Utilità Eredità collegamento (selezione).
* Comandi Collega e Scollega.
* Seleziona e collega.
* Scollega selezione.
* Ossatura:
* Uso degli oggetti come ossature.
* Collegamento di oggetti per la cinematica inversa.
* Terminologia IK.

UTILIZZO DI CHARACTER STUDIO :
* Creazione di un bipede.
* Parametri del bipede.
* Caricamento e visualizzazione di un file “Cattura Movimento”.
* Modifica della struttura del bipede in modalita’ “Figura”.
* Uso congiunto di Biped e Physique.
* Collegamento del bipede al personaggio.
* Creazione dei set di selezione.
* Adattamento ed allineamento del bipede.
* Uso dello strumento collega per unire altri oggetti.
* Creazione di un rivestimento Skin con Physique.
* Modifica degli involucri.
* Lavorare con i dati “Motion Capture”.
* Modalita’ Sequenza.
* Creazione di una Clip in Modalita’ Sequenza.
* Creazione di uno Script e modifica delle transizioni.

CONTROLLER DEGLI OCCHI DI UN PERSONAGGIO :
* Vincoli di Animazione: Vincolo Esamina.
* Assegnare un vincolo Esamina.
* Parametri di vincolo Esamina nel pannello Movimento.

EFFETTI ATMOSFERICI E DI ILLUMINAZIONE AVANZATA :
* Riflettore direzionale o libero.
* Parametri proiezione.
* Effetti atmosferici e di rendering per le luci.
* Finestra di dialogo Aggiungi effetto atmosferico o effetto.

CREAZIONE DI MATERIALI AVANZATI :
* Tipi di materiale.
* Animazione dei materiali.
* Materiale Raytracing.
* Tendina Parametri di base raytracing.
* L'indice di rifrazione (IOR).
* Finestra di dialogo Impostazioni globali raytracer.
* Tipi di materiali composti.
* Materiale Miscela.
* Materiale Due lati.
* Materiale Multi/sub-oggetto.
* Materiale Superiore/Inferiore.
* Tipi di mappa.
* Mappe 3D.
* Mappe-composite.
* Mappa Maschera.
* Mappa Miscelatura.
* Mappa Moltiplica RGB.
* Mappe Riflessione e Rifrazione.

CREAZIONE DI MATERIALI IPER-REALISTICI E ILLUMINAZIONE AVANZATA CON MAXWELL RENDER:
* Materiale Maxwell Diffuse.
* Materiale Maxwell Plastic.
* Materiale Maxwell Metal.
* Materiale Maxwell Dieletric.
* Pannello Render Control.
* Pannello Render Enviroment.
* Pannello Render System.
* Creazione di un'illuminazione effetto Flash.
* Creazione di un'illuminazione ambiente Sferico.
* Creazione di un'illuminazione in Esterno.

EFFETTI DI POST-PRODUZIONE :
* Effetti obiettivo (Lens Effects).
* Bagliore (Glow).
* Anello.
* Raggio.
* Secondari automatici.
* Effetto di rendering movimento.
* Ambiente ed effetti ambientali.
* Finestra di dialogo Ambiente.
* Fuoco.
* Nebbia.
* Volume nebbia.
* Volume luci.

GLI APPARATI ATMOSFERICI :
* Oggetti strumento ausiliario Apparato atmosferico.
* Gizmo parallelepipedo.
* Gizmo cilindro.
* Gizmo sfera.

STRUMENTI DI VIDEO POST:
* Video Post.
* Coda Video Post.
* Filtri effetti obbiettivo.
* Effetti illumina obiettivo (Lens Effects Highlight).
* Proprietà Illumina.
No Manualistica Si Esame Finale Si Attestato No Finanziamento
Sei interessato ai Corsi di Formazione Professionale?

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le offerte Last Minute
Indirizzo email:

Risparmi fino all'80%!
Condividi questo corso
Preferiti Copia Invia ad un amico
URL:
Submit to Blinklist Submit to del.icio.us Submit to Furl Submit to Magnolia Submit to Netvouz Submit to Reddit Submit to Segnalo Submit to Smarking Submit to Technorati Submit to Yahoo
 
CvEngine ottempera alla normativa vigente nello Stato Italiano sulla privacy
Termini e condizioni    |    Privacy    |    Cookie    |    Siti Partner    |    Contatti powered by Kosmous